04 marzo 2016

        La Moretti Walter s.r.l. ha ultimato l' installazione di barriere stradali tipo H2 Bordo Ponte, H2 Bordo Laterale e H1 Bordo Laterale, sulla nuova variante alla SR463 Francesca, strada regionale gestita dalla Provincia di Pistoia.  

Antirumore fonoassorbenti

Servizi offerti:

  • Assistenza normativa / progettazione
  • Sopralluogo tecnico in cantiere
  • Materiale in pronta consegna a magazzino
  • Servizio trasporto
  • Squadra di posa in opera

 

Alcune indicazioni normative sulle barriere fonoassorbenti:

Progettazione parte strutturale: dm 14 gennaio 2008 “norme tecniche sulle costruzioni”
Certificazione pannelli:

- UNI EN 1793-1 del 1999,  iso354 del 1985 : caratteristiche intrinseche di assorbimento acustico, misura in camera riverberante dei coefficienti di assorbimento acustico “alfa s” di barriera antirumore;
- UNI EN 1793-2 del 1999 : caratteristiche intrinseche di isolamento acustico per via aerea, determinazione del potere fonoisolante antirumore;
- UNI 1794-1 del 1998 : prestazione meccaniche e requisiti di stabilità, resistenza al carico del vento e resistenza all’impatto da pietrisco su pannello di barriera antirumore;
- UNI EN 1794-2 del 1998 : requisiti generali di sicurezza e ambientali, resistenza al fuoco da sterpaglia su porzione di barriera antirumore.

 

        

 

Scelta delle barriere antirumore da utilizzare: DMAdel 29 Novembre 2000 ed il DPR 142 del 30 Marzo 2004

Tabelle sulla regolamentazione delle soglie dell’inquinamento acustico

(Decreto per le infrastrutture stradali)

Strade esistenti e assimilabili

(Ampliamenti in asse, sfiancamenti e varianti)

 

Strade di nuova realizzazione

Tipo di strada
(secondo codice della strada)

Scuole, ospedali,
case di cura e di riposo

Altri ricettori Tipo di strada
(secondo codice della strada)

Scuole, ospedali,
case di cura e di riposo

Altri ricettori

 

Diurno
db (A)

 

Notturno
db (A)

 

Diurno
db (A)

 

Notturno
db (A)
  Diurno
db (A)
Notturno
db (A)
Diurno
db (A)
Notturno
db (A)

A- autostrada

50 40

70/65

60/55

A- autostrada

50 40 65 55

B- extraurbana principale

50 40 70/65 60/55

B- extraurbana principale

50 40 65 55

C – extraurbana secondaria

 

50 40 70/65 60/55

C – extraurbana secondaria

 

50 40 65 55

D – urbana di scorrimento

50 40 70/65 60/55

D – urbana di scorrimento

50 40 65 55

E – urbana di quartiere

Definiti dai comuni come previsto dall’art. 6,

comma 1a della legge n. 477 del 1995

E – urbana di quartiere

Definiti dai comuni come previsto dall’art. 6,

comma 1a della legge n. 477 del 1995

F – locale

F – locale

 

Soluzioni:

  Monoassorbente Biassorbente Fonoisolante Rivestimento

Alluminio/Acciaio

Fracasso

SILENCE TECH 1001

SILENCE TECH 1002

SILENCE TECH 1003

SILENCE TECH 1050

SILENCE TECH 1051

 

SILENCE TECH 9001

PMMA

Fracasso

   

SILENCE TECH 4001

SILENCE TECH 4002

SILENCE TECH 4020

SILENCE TECH 4021

 
Legno/vetro

Su richiesta

a progetto

 

Su richiesta

a progetto

 

 

 

Il montaggio delle barriere fonoassorbenti ha lo scopo di ridurre la propagazione dei rumori, ad esempio per proteggere i luoghi abitati dal rumore prodotto dalle strade, autostrade, ferrovie o nuclei industriali.
Le barriere fonoassorbenti, consistono nell'assemblaggio di pannelli modulari antirumore, in grado di isolare l'inquinamento acustico di fonti di rumore quali le opere stradali o ferroviarie.
La modularità dei pannelli che compogono le barriere fonoassorbenti consentono un ampia libertà progettuale e di posa in opera, consentendo di raggiungere le altezze previste mediante l'assemblamento di più pannelli.
I pannelli delle barrieri fonoassorbenti, sono rivestiti da un materassino di fibre minerali, in grado di abbattere ulteriormente il rumore.

Ogni elemento modulare delle barriere fonoassorbenti è autoportante, è fornito in misure standard, ed è costituito da una cassetta profilata in lamiera di alluminio che al centro racchiude e ripara un pannello antirumore realizzato in fibre minerali.
All'interno invece, è presente un'intercapedine vuota, in grado di attenuare le onde del suono.
Tutti i pannelli fonoassorbenti sono protetti da un velo di vetro e reso insensibile alle intemperie con un trattamento a base di resine.
Per la determinazione delle caratteristiche che dovrà avere l'opera, in fase progettuale è necessario considerare per esempio la carreggiata, una linea ferroviaria o un autolavaggio come fonte sonora: attraverso complesse misurazioni sul livello di rumore verrà dimensionata in fase progettuale la barriera antirumore.
Per integrarsi alla perfezione nel contesto di realizzazione , è possibile scegliere da un ampio catalogo, tra diverse tipologie costruttive, e da una mazzetta di colori RAL.

 

Principali zone operative:

  • Toscana : Arezzo, Firenze, Grosseto, Livorno, Lucca, Massa-Carrara, Pisa, Pistoia, Prato, Siena.
  • Liguria: Genova, Imperia, La Spezia, Savona.
  • Emilia Romagna: Parma, Piacenza, Reggio Emilia
  • Isole: Elba, Giglio, Capraia, Corsica

 

Vedi anche: Barriere stradali, Guard rail, Condotte metalliche, Terre armate, Terre rinforzate, Antirumore fonoassorbenti